Ansia e Stress Forlì San Mauro Pascoli

Famiglia, ansia, stress e prendersi una pausa - Forlì e San Mauro Pascoli

Trattasi di libere rielaborazioni di casi clinici reali nelle quali l'utilizzo di nomi e scenari fittizi tutela la privacy delle persone coinvolte senza nulla togliere alle dinamiche psicologiche sottese.

Ansia, stress ed il bisogno di prendersi una pausa

Vittoria è una ragazza piccola e carina di 23 anni. Si presenta nel mio studio perché è molto in ansia e stressata. Da oltre dieci anni pratica con grande assiduità e rilevanti risultati il tennis, disciplina che rappresenta il suo più forte interesse nella vita. Campionessa a vari livelli, viene da una famiglia di tennisti: il padre, che ha avuto un passato importante nella stessa disciplina, le fa da allenatore; il fratello maggiore, dopo alcuni brillanti piazzamenti in meeting internazionali, ora gestisce il centro sportivo nel quale Vittoria si allena.

Ora si sta avvicinando un torneo molto importante al quale Vittoria tiene particolarmente e per il quale si sta preparando da diversi anni: all'ultima edizione, purtroppo, non è riuscita a partecipare a causa di una tendinite ma vorrebbe tanto che questa prossima edizione costituisse il coronamento di tutti gli sforzi, le fatiche e le sofferenze che hanno segnato questi ultimi anni di preparazione.

"Ma ho paura, tanta paura che il tendine possa di nuovo infiammarsi e rovinare la mia prestazione".

Un esito infausto della sua partecipazione potrebbe mandare all'aria l'obiettivo perseguito per tanto tempo. Lei vive questo torneo come «l'occasione della vita» e vi attribuisce un'importanza tale da temere di cadere in depressione qualora non riesca ad avere il risultato sperato.

Vittoria vorrebbe da me che l'aiutassi ad ottenere un atteggiamento più sereno nei confronti di questo appuntamento perché vive in uno stress difficilmente gestibile.

Contatta lo Psicologo a Forlì o San Mauro Pascoli

Ansia, Stress, insonnia e tranquillanti

Spesso deve ricorrere a tranquillanti per dormire ma lo fa controvoglia perché contraria tendenzialmente ai farmaci, che, secondo la sua visione, potrebbero inficiare il suo rendimento in campo. Si è costruita un piano di allenamento rigorosissimo con tante ore di corsa e palestra, oltre alle ore di allenamento in campo: un vero e proprio forcing che, peraltro, mette a dura prova la sua incipiente tendinite. Assieme a questo segue una dieta ferrea senza mai concedersi una sia pur piccola trasgressione, e le ore di svago e le uscite con gli amici sono pressoché inesistenti. A volte arriva in studio stremata e mi dice:

"Non ne posso più, mi sento sfinita... come vorrei poter uscire una sera a mangiare una pizza e farmi due risate in compagnia!".

Io provo ad ammorbidire questa sua rigidità ben sapendo che allenamenti estenuanti comportano troppo stress e troppa tensione e non aiutano di certo una preparazione adeguata, anche volendo considerare solo l'obiettivo della performance al torneo.

Ma in questo momento tutta la sua vita ruota attorno al tennis e a questo specifico torneo. I miei tentativi volti ad alleggerirle il carico di lavoro e di stress cadono miseramente: lei non prende in considerazione niente che possa distoglierla per un po' dal suo proposito e farla respirare per un poco. È fatica vivere serenamente con questo atteggiamento ossessivo, anzi è impossibile. Ma pare altrettanto impossibile riuscire a convincerne Vittoria. Tuttavia lei continua a venire regolarmente alle sedute e questo è comunque un segnale positivo.

Contatta lo Psicologo a Forlì o San Mauro Pascoli

Ansia e Stress: come gestire la situazione di Vittoria

I primi tempi del nostro lavoro non hanno fruttato molto: col cercare di allontanarla dai suoi propositi ottenevo solo irrigidimento ulteriore e ribellione. Poi ho cambiato tecnica, ho cercato di starle vicino, passo dopo passo, nei suoi allenamenti forsennati per farle sentire la mia vicinanza, la mia comprensione e il mio supporto senza aspettarmi nulla da lei. In questo modo ho conquistato piano piano la sua fiducia e ciò mi ha permesso di arrivare ad indagare le dinamiche relazionali con la sua famiglia. Che, come sospettavo, costituiva un ambiente arido e anaffettivo dal punto di vista psicologico dove il massimo valore (anzi l'unico valore!) consisteva nel risultato sportivo da ottenere a tutti i costi, ed anche l'unico modo per avere un riconoscimento personale. I rapporti tesi e morbosi che intercorrevano tra lei e i suoi familiari ne erano la conseguenza necessaria. Come siamo riusciti a far venire alla luce ciò Vittoria, piano piano, è riuscita a prendere in mano il timone della sua vita e a indirizzare il proprio percorso esistenziale verso obiettivi più sani per il proprio equilibrio personale dove il risultato sportivo non costituiva più la priorità assoluta al quale sacrificarsi incondizionatamente.

Ansia e Stress Forlì San Mauro Pascoli: dott. Giancarlo Signorini, Psicoanalista Se lo vorrai, comprenderemo assieme le ragioni alla base dello stress e dell'ansia che stai vivendo, incontriamoci nei miei studi a Forlì e San Mauro Pascoli.

Contatta lo Psicologo a Forlì o San Mauro Pascoli

Ansia e Stress Forlì San Mauro Pascoli
Contatta il dott. Giancarlo Signorini

Per contattare il dott. Giancarlo Signorini puoi chiamare il numero 348.5220353 e prendere un appuntamento oppure inviare privatamente una mail compilando i campi sottostanti. (* campi obbligatori)

Nome e Cognome*

Email*

Telefono

Messaggio o richiesta*